US Angri, arriva la salvezza matematica

0

Angri: Inserra 6.5, Formisano 6, Lambiase 6, Fabbricatore 6, Cacace 6.5, Amarante 6.5, Vitagliano 6 (38’ st Maruggi 6), Galdi 6.5, Evacuo 6, De Sena 6.5, Ragosta 6.5. A disp. Sannino, Falanga, Alterio, Russo, Falcone, Venditto. All. Criscuolo 7

Ischia: Carotenuto 6.5, Di Meglio 6.5, Accurso 6, Fermo 6.5, Monti 6.5, Impagliazzo 6, Trofa 7, Sogliuzzo 6 (2’ st Nion Bacheda 6.5), Quinto 6.5, Casciano 6.5, Schettino 6.5. A disp. Calò, Buono, Zuccolilli, Pezzullo, Borrelli, De Stefano. All. Monti 6.5

Arbitro: De Lorenzo di Brindisi 6 Note: spettatori 600 circa. Angoli 1-1. Ammoniti: Amarante, Galdi e Ragosta (A), Monti, Trofa e Casciano (I). Recupero: 4’ pt, 3’ st.

 Nel giorno in cui ritrova la formazione titolare dopo un mese, l’Angri conquista con l’Ischia il punto-salvezza, mentre gli isolani dovranno giocarsi la permanenza ai play-out. Il pubblico locale ha incitato incessantemente una squadra non al top della condizione per la lunga sosta forzata (nelle ultime tre gare aveva giocato la juniores), ma desiderosa di uscire indenne da un vero e proprio spareggio, in cui l’Ischia (che schierava sette under ed era priva per infortunio di Padula e Del Franco) ha sprecato alcune ghiotte occasioni, anche negli ultimi minuti di gara, che avrebbero potuto far pendere la bilancia a loro favore. Al 16’, lancio in profondità di Formisano per Evacuo, anticipato da Carotenuto. Al 20’ la punizione di Ragosta è alta. Al 24’ azione insistita di De Sena, la cui conclusione ai limiti dell’area è fuori. Si fa vedere l’Ischia al 25’, ma il diagonale di Quinto è a lato, mentre poco dopo Inserra blocca il tirocross di Schettino.

Alla mezz’ora, Inserra devia di pugno l’insidiosa palombella di Quinto. Il portiere angrese si ripete 2’ dopo su Schettino. Ragosta si libera degli avversari al 34’ e calcia, Carotenuto para a terra. Il tempo si conclude con un tiro di Evacuo bloccato dal numero uno isolano. La ripresa si apre con un brivido per la retroguardia locale, che si fa trovare impreparata sull’inzuccata sottoporta di Trofa, fa buona guardia Inserra. Sull’altro fronte, al 4’ Carotenuto para in due tempi su Evacuo. Al 25’ ospiti ancora pericolosi con un cross al bacio di Trofa da punizione, che Di Meglio manca di un soffio.

L’ultimo quarto d’ora è un monologo degli ospiti, ma l’Angri stringe i denti. Inserra esce a pugni chiusi sul tiro di Nion (29’), poi si accartoccia e para sul rasoterra dell’attaccante entrato nella ripresa (34’). Al 38’ Inserra esce dai pali ed anticipa Casciano lanciato a rete, poi al 41’ il diagonale da buona posizione di Trofa si perde a lato. E negli ultimi 2’ di gioco, prima Inserra fa muro su Trofa a tu per tu col portiere, poi allo scadere termina a fil di palo il colpo di testa ravvicinato di Casciano. Francesco Rossi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here