US Angri, Criscuolo ai calciatori: “Grazie ragazzi!”

2

Tutti uniti per mantenere la categoria e dimostrare alla gente l’attaccamento alla maglia, con questo spirito i calciatori e lo staff tecnico hanno ripreso ad allenarsi dopo venti giorni di riposo forzato imposti dalla società. Il “Comunale” di S.Egidio è il nuovo quartier generale dell’Angri in cui la squadra sta cercando di recuperare energie e mettere nuovamente in azione muscoli rimasti fermi per troppo tempo.

Due allenamenti mattutini svolti dalla truppa del cavallino rampante che effettuerà, da qui alla gara con l’Ischia, solo la rifinitura sabato mattina prima di tentare di raggranellare l’altro punticino che manca per guadagnarsi la salvezza aritmetica. “Non ci sono parole – spiega il tecnico Enzo Criscuolo – per ringraziare tutti i calciatori che hanno accettato il mio invito a tornare ad allenarsi. Viviamo una situazione non facile e il lungo stop non ha fatto sicuramente bene né al fisico né al morale dei ragazzi cui la gente di Angri deve tributare un meritato plauso per l’impegno profuso nonostante le mille difficoltà affrontate nel corso di questa stagione”.

Criscuolo avrà la possibilità di schierare anche i sei calciatori epurati, lo scorso otto aprile. Vitagliano, Alterio, Maruggi, Ragosta, Venditto e Biancardi dovrebbero prende parte alla sfida con gli siolani che arriveranno ad Angri con la voglia di centrare i tre punti alimentanndo le speranze di una salvezza che non passi dalla lotteria dei playout. “Era inevitabile – conferma Criscuolo – che il gruppo non fosse nelle migliori condizioni psicofisiche, ma nel momento in cui sono stati avviati i contatti per riprendere gli allenamenti nessuno dei ragazzi si è lasciato pregare, un segno di gratitudine nei miei confronti ma soprattutto un atto di grande maturità.

Non credo che altri atleti avrebbero avuto un comportamento simile, staff tecnico e squadra hanno dato il massimo e continuremo a fare il nostro dovere sino alla fine onorando la maglia dell’Angri e consentendo alla società di mantenere il titolo sportivo in serie D”.

Sulle vicende che hanno interessato la società, il tecnico grigiorosso glissa in maniera diplomatica: “l’unica cosa che mi interessa è battere l’Ischia di altro parleremo nelle opportune sedi con i nostri dirigenti che hanno a cuore le sorti dell’Angri”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here