• Oggi è: mercoledì, gennaio 23, 2019

Rifiuti, si aggrava l’emergenza: cumuli in città!

Luigi D'Antuono
gennaio05/ 2019

Una nuova fase di emergenza rifiuti interesserà la nostra città. A causa di un intervento di manutenzione ad una linea del termovalorizzatore di Acerra, saranno ridotti i conferimenti al T.M.B. di Battipaglia del 40%. Per Angri saranno solo 100 le tonnellate di rifiuti settimanali che potranno essere trasferite.

Dal 4 gennaio 2019 e per un periodo stimato di 6 settimane, il termovalorizzatore di Acerra effettuerà un intervento manutentivo ad una delle tre linee che comporterà una riduzione delle evacuazioni dall’impianto T.M.B. di Battipaglia, pari al 40%. L’Assemblea dell’Ente d’Ambito, il 27 dicembre scorso, ha deliberato di operare una riduzione per tutti i comuni, definendo un Piano dei Conferimenti prendendo in considerazione i dati certificati dall’Osservatorio Regionale sulla Gestione dei Rifiuti per il mese di Gennaio 2016 ed applicando agli stessi una riduzione uniforme del 40%. Il provvedimento interesserà tutti i comuni dell’ATO di Salerno.

In base a tale decisione il Comune di Angri, sulle quasi 163 tonnellate di rifiuti prodotti a settimana nel gennaio 2016, sarà costretto a diminuire la raccolta di circa 63 tonnellate (raccolta per 20 tonnellate al giorno ad esclusione del martedì). Questa imposizione comporterà un nuovo periodo di difficoltà nella raccolta e nello smaltimento della frazione indifferenziata, con la necessità di ottimizzare le modalità di raccolta riducendo al minimo la produzione della frazione secca.

Il sindaco dichiara:

“Subiamo ancora una fase di emergenza non dipendente dalla nostra volontà. Purtroppo vediamo vanificati gli sforzi che l’assessorato all’Ambiente retto da Maria Immacolata D’Aniello e l’Azienda speciale, hanno messo in campo per mantenere la città pulita puntando ad aumentare le percentuali di raccolta differenziata. Cercheremo di limitare al minimo i disagi e chiedo massima collaborazione per affrontare questa nuova fase di emergenza rifiuti”.

Dichiarazione Maria Immacolata D’Aniello – Assessore all’Ambiente

“Una fase di emergenza alla quale si aggiunge anche la beffa di vedere aumentare i costi di smaltimento in modo esponenziale da parte di Eco-Ambiente, per sopperire alla mala-gestio degli ultimi anni. Ai cittadini rivolgo l’appello di differenziare il più possibile rispettando rigorosamente il calendario, in quanto meno secco indifferenziato si produce meno rifiuti vedremo per le strade della nostra città”.

Luigi D'Antuono
big banner