Videosorveglianza, il Ministero boccia la richiesta del Comune

0

 

Bocciata l’ennesima richiesta di finanziamento che l’amministrazione comunale aveva presentato per il progetto di videosorveglianza. Così come riportato dal portale di informazione Agro24, il Comune di Angri non ha ottenuto i 188mila euro richiesti per garantire il monitoraggio video sul territorio cittadino. Angri si è piazzata al 1916 posto su 2426 richieste presentate al Ministero degli Interni.

La speranza di implementare il servizio di video sorveglianza è ora affidata ai prossimi bandi che dovrebbero essere pubblicati negli anni futuri a meno che il sindaco Ferraioli non riesca ad individuare società private in grado di garantire il servizio e gli eventuali costi.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here