• Oggi è: domenica, aprile 23, 2017

Salerno / Bellizzi – Funerali di Stato per due soldati inglesi che persero la vita durante Operation Avalanche

Salerno Guerra
Jeanfranck Parlati
marzo14/ 2017

 

 

di JeanFranck Parlati – Saranno celebrati giovedì 16 Marzo alle ore 11.00 presso il cimitero di guerra del Commonwealth di Salerno sito a Bellizzi, località Pagliarone, i solenni funerali di stato di due soldati inglesi ritrovati dall’associazione “Salerno 1943” nel 2014.

La celebrazione vedrà la partecipazione dell’ambasciatore d’Inghilterra in Italia e delle più alte cariche militari del reggimento di appartenenza e dei familiari di uno di loro, dove sarà donata dall’associazione Salerno 1943 alla famiglia del giovane , la teca contenenti gli effetti personali trovati nei pressi del corpo del soldato Blackham.

Il 20 febbraio del 2014 fu identificato, sulle colline di Capezzano, il corpo di Ronald George Blackham militare del lance corporal del 3° battaglione del Coldstream Guards, morto all’età di 22 anni.

Il giovanissimo perse la vita nel corso della battaglia che ebbe luogo fra il 22 e il 24 settembre del 1943 per occupare la postazione denominata dalle truppe inglesi Hill 270.

Una delle postazioni presieduta dai soldati della Wehrmacht per impedire l’accesso alle truppe alleate nella valle dell’Irno e quindi alle strade che conducono ad Avellino e all’agro nocerino-sarnese.

L’associazione, a dieci anni dalla sua fondazione, ha rinvenuto non solo corpi di soldati,” identificati attraverso  l’analisi del DNA” ma anche armi, munizioni a loro appartenuti.

I membri di “Salerno 1943” in questi lunghi anni si sono  armati di tanta pazienza alla ricerca di posti e luoghi da esplorare che hanno interessato il 2° conflitto mondiale.

Tante storie raccontate attraverso la memoria dei superstiti ricerche ed altro, ma che induce a riflettere su una storia così drammatica nel nome degli ideali di pace e libertà di cui oggi riusciamo a godere dopo 74 anni, grazie proprio al sacrificio di tanti come Blackham che persero la vita durante Operazione Avalanche.

 

Jeanfranck Parlati
big banner