• Oggi è: domenica, maggio 28, 2017

Nuovi piazzaioli grazie ai corsi della Confesercenti

0J7A7951
Luigi D'Antuono
febbraio20/ 2017

 

Nella cornice della Pizzeria ‘O Sarracin a Lanzara di Castel San Giorgio, si è concluso un nuovo laboratorio per aspiranti pizzaioli tenuto dal maestro Angioletto Tramontano. Seguendo i dettami del disciplinare di pizza STG, i novelli pizzaioli hanno realizzato le loro “opere” che sono state poi servite agli ospiti presenti in sala per la consegna degli attestati ai corsisti. “Confesso che è la prima volta che mi trovo ospite ad un evento del genere – esordisce il Commissario Provinciale della Confesercenti dott. Pasquale Giglio – apprezzare il lavoro di questi ragazzi che in solo cinque giorni hanno raggiunto un tale livello di competenza, mi entusiasma e mi fa ben sperare per un futuro sbocco lavorativo per loro e per i tanti aspiranti pizzaioli presenti nella provincia”.

Dalla scelta delle farine, alla consistenza dell’impasto, senza dimenticare peso e misura della base pizza, temperatura del forno, scelta certosina degli ingredienti, il maestro Angioletto Tramontano non ha lesinato consigli ed insegnamenti agli iscritti al corso. “Mi chiedo come mai in Campania si parli di pizza napoletana ed ultimamente anche casertana, e non si tenga conto delle grandi potenzialità e realtà affermate nella provincia di Salerno, tanto da poter battezzare la nascita di una pizza salernitana – è il commento di Antonio De Maio, presidente Confesercenti Castel San Giorgio, anche lui invitato alla consegna degli attestati – bisogna sostenere ed incentivare queste attività che tracciano nuovi percorsi formativi per i giovani che auspicano un loro inserimento nel mondo del lavoro ed anche per gli appassionati della pizza”. Ben cotta, sottile, con il cornicione alto e croccante, la pizza servita al tavolo dei convenuti ha guadagnato gli apprezzamenti di tutti.

“Ringrazio gli organizzatori del laboratorio per l’invito – a parlare è un decisamente soddisfatto Gaetano Torrente, figlio del patron Filippo, titolare de La Torrente, azienda leader nel settore della lavorazione e conservazione del pomodoro, – insieme a mio fratello Giuseppe, stiamo lavorando per offrire un prodotto sempre all’altezza delle aspettative dei consumatori, siano essi impegnati nelle cucine di casa che nelle pizzerie o ristoranti che si affidano ai nostri lavorati: dal classico san marzano, al pomodorino di collina, giallo, nero, a filetti, tanti prodotti di altissima qualità e di esclusiva produzione italiana. Il nostro impegno sarà costante e sempre teso a migliorare la qualità e a promuovere il lavoro e le eccellenze del nostro territorio”. “Ormai ne abbiamo fatti tanti di laboratori – spiega il maestro Angioletto Tramontano – dal giorno in cui la dirigenza della Confesercenti di Angri, mi comunicò la volontà di avermi come istruttore per i loro momenti formativi. Abbiamo girato tante pizzerie, ho visto tanti volti fiduciosi, impegnati, volenterosi, e sempre non è mancato il sostegno e la sinergia tra chi organizza, chi trasmette le proprie conoscenze ed i ragazzi che, affamati, si nutrono di consigli e direttive. Il mio auspicio è che ci siano sempre più occasioni del genere per poter offrire nuovi sbocchi occupazionali”.

Dopo aver consegnato gli attestati, tra gli scatti fotografici di Paolo Novi nella doppia veste di professionista del settore e vice presidente dell’associazione, conclude i lavori il presidente della Confesercenti Angri, Aldo Severino promotore delle innumerevoli attività di formazione sul territorio: “Il piacere di aver riunito tanti “attori” del commercio e della ristorazione locale, mi riempie di orgoglio e mi spinge a fare sempre di più, sia a sostegno delle attività commerciali sia come aiuto fattivo nella ricerca di uno sbocco occupazionale cui tendono tanti giovani, e non solo. Ormai da anni siamo impegnati nella direzione di creare uno “Hub” formativo che possa incanalare verso il tanto desiderato posto di lavoro. Laboratori di pizzaiolo, corsi di barman, corsi di lingue, seminari formativi, incontri con i professionisti, sono tanti gli strumenti che mettiamo a disposizione dei cittadini e degli operatori commerciali. A breve avvieremo un ente di formazione in seno alla Confesercenti Provinciale che metterà in moto tutti i nostri progetti. È nostro intento continuare questo percorso ed auspichiamo che sempre più professionisti mettano a disposizione le loro competenze per incentivare l’occupazione e la ricettività del nostro territorio”. Appuntamento ai prossimi laboratori.

 

 

Luigi D'Antuono
big banner