• Oggi è: domenica, Marzo 24, 2019

Beni confiscati, vita nuova per la struttura di via Torretta

Luigi D'Antuono
Settembre12/ 2015

 

Una nuova vita per un bene confiscato alla camorra. La villetta di due piani sottratta alla criminalità in via Torretta diventa un micro nido. La struttura era legata al clan Greco. Si chiamerà Iris il nuovo servizio ludico-educativo per la città di Angri. Il progetto, curato dalla società cooperativa Kalimera e dall’associazione Futuro Onlus è stato spiegato nel corso della cerimonia di inaugurazione che si è tenuta ieri sera.

“È il primo passo di un macro progetto-ha spiegato Gerardo Gargano di Kalimera- infatti accanto al micro nido intendiamo realizzare, all’interno di questo bene sottratto alla criminalità, anche un centro polifunzionale. Ci auguriamo di dare un servizio utile alla città di Angri, sulla base della nostra esperienza ultra decennale nel campo. Operiamo già tra Angri e Sant’Antonio Abate, nell’agro ed a Ischia.” Il presidente della Futuro Onlus evidenzia il dato simbolico dell’iniziativa.

“La gioia e la vivacità dei bambini -afferma l’avvocato Roberto Tortora- in un luogo prima utilizzato per affari loschi: si tratta di un importante aspetto simbolico e sociale. Spero che presto riusciremo a dare vita anche ad altri progetti sociali. Grazie ai partner che di volta in volta credono nei nostri progetti ci impegnano a realizzare iniziative con risvolti sociali.”  Maria Paola Iovino

 

Luigi D'Antuono
big banner