• Oggi è: lunedì, ottobre 22, 2018

Traffico e mezzi pesanti, viabilità in tilt

Luigi D'Antuono
agosto30/ 2013

Le criticità riguardanti traffico e viabilità restano irrisolte. L’invasione dei tir per la campagna di trasformazione del pomodoro sta complicando la vita ad automobilisti e cittadini residenti in via Nazionale, nell’ultimo tratto di via Semetelle e nel tratto di corso Vittorio Emanuele che conduce alla strada statale.

I tir in sosta, in attesa di entrare negli opifici situati lungo via Nazionale causano lunghe file, esasperazione e forti disagi lungo un’arteria fondamentale già turbata dalla scabrosa presenza del fenomeno della prostituzione nonostante un’ordinanza emanata dal sindaco Mauri circa un anno fa finalizzata a contrastare il meretricio con multe fino a 500 euro.

La pratica del parcheggio indisciplinato degli autotreni e la presenza dei depositi delle industrie conserviere contribuiscono ad aggravare la situazione. Inoltre il passaggio dei tir lungo le altre strade cittadine sopracitate, a causa della presenza di uno stabilimento-deposito nell’area dell’ex MCM, ed i rumori molesti connessi alle attività di carico e scarico merci continuano a creare disagio ai cittadini della zona.

Nonostante il divieto di transito imposto ai veicoli con massa complessiva a pieno carico superiore a 3.5 tonnellate in via Crocifisso, piazza Crocifisso, via Semetelle e Corso Vittorio Emanuele ed i controlli da parte dei caschi bianchi non si riesce a metter fine a questa pratica indiscriminata.

Pochi gli uomini della polizia locale per assolvere ad una pluralità di mansioni sempre più complesse ed articolate. L’organico, che conta su poche unità assunte a tempo indeterminato, è ampiamente sottodimensionato. Questa situazione gravosa si trascina da almeno un decennio senza che sia stata individuata una soluzione percorribile e definitiva. Giuseppe Afeltra

Luigi D'Antuono
big banner